Crea sito
» Angeli Blu «
» Rubriche «
» Speciali «
» Servizi «
Documento senza titolo
 
 

»Rubriche

La funzione del Dolore


La funzione del dolore è quella di aprire gli occhi a verità prima non vedute.

Nel dolore l'uomo rientra in sé, si ripiega in se stesso, riflette, e prende contatto col proprio Io interiore che fino allora aveva assistito come guardiano silenzioso.

Avviene allora un colloquio dal quale s'impara una cosa fondamentale: la distinzione dei valori reali da quelli illusori.

Cadono gli idoli che fino allora si erano adorati perché ritenuti eterni, si tocca con mano la fragilità umana, e si comprende verso quale direzione indirizzare la propria vita.

Nell'economia della vita, il dolore è, nel tempo stesso, strumento di perfezionamento e equilibratore.

Il dolore matura l'uomo, lo distacca dalle cose banali e fa comprendere le verità prima trascurate e non comprese.

L'esperienza del dolore è per l'uomo tra le più pesanti e amare, ma è la più utile ai fini della propria evoluzione.

La funzione del dolore nell'esistenza è santa perché porta l'uomo a elevarsi dal piano materiale a quello spirituale.

Se non ci fosse il dolore, l'uomo non si chiederebbe perché vive.

È il dolore che spinge a cercare la spiegazione delle proprie sofferenze e lo scopo della vita stessa.

Mentre dura il godimento e il piacere, l'uomo è immerso in quello e vorrebbe che durasse sempre.

Quanto più si è avanzati nell'evoluzione, tanto più si sente il vuoto del piacere materiale e si cerca oltre.
Il dolore è il grande maestro della vita.

Salvatore R.

» Poesie & Pensieri

» Le mamme degli angeli