Crea sito
» Angeli Blu «
» Rubriche «
» Speciali «
» Servizi «
Documento senza titolo
 
 

»Speciali

Un sorriso come addio

Febbraio 1994

Ancora oggi che sono passati 6 anni nel raccontare questa storia
mi assale la commozione e la felicità di aver conosciuto una persona così speciale con un sorriso stupendo che riempiva i suoi occhi , tutto questo racchiuso in un solo nome “Sergio”.
Sergio era un ragazzo che in questa vita terrena aveva molte passioni tra queste due in particolare le macchine e le moto.
Il 22 Febbraio del 94 come era solito fare Sergio alle 3 del mattino iniziò il suo lavoro faceva il panettiere e chiese a suo padre se prima di partire (i suoi genitori dovevano andare fuori città per il fine settimana)
poteva aggiustargli la ruota della macchina che era forata.
Nel tragitto fuori città il padre di Sergio si ricordò di non aver svolto il compito che gli aveva chiesto il figlio.
Sergio disse alla sorella che doveva andare a prendere il prodotto per aggiustare la ruota della macchina con la moto che non sapeva
a che ora sarebbe rientrato perché era sua intenzione venire a farci visita.
Alle 18:30” la madre di Sergio ebbe un unico grande singhiozzo, e una sensazione di paura interiore, in seguito fece una cosa insolita per lei accese la Tv e si mise a guardare il telegiornale Regionale, proprio in quel momento davano la notizia di un grave incidente mortale di un centauro accaduto alle 18:30” riconobbe la moto del figlio un brivido s’impadronì di lei, in preda al panico chiamò la figlia che era rimasta a casa per avere notizie di Sergio, lei cercò di tranquillizzarla.
Due fari nel buio illuminarono la casa, la ragazza disse alla madre:
"ECCOLO è ARRIVATO" si precipitò alla porta ma davanti a lei gli si presentò tutt’altra persona che le diede la notizia del trapasso di Sergio.
Al momento dell’incidente Sergio fu trovato con ancora il casco protettivo agganciato,i soccorritori rimasero senza parole
perché tolto il casco sul volto di Sergio c’era il suo solito dolce sorriso!!!!

D.M

 

»Storie Vere