Crea sito
» Angeli Blu «
» Rubriche «
» Speciali «
» Servizi «
Documento senza titolo
 
 

»Speciali

Una bambina speciale

Febbraio 1998

Questa storia ha una gran particolarità è stata vissuta da una bambina di 5 anni e dai suoi genitori, ed è proprio per l’innocenza che ha un bambino che ho deciso di introdurla in queste mie pagine.
Era esattamente 11 Febbraio 1998 quando mi recai (contro il volere di mio marito il quale era scettico e spesso e volentieri quando iniziavamo questi discorsi litigavamo per le nostre opinioni contrastanti )
da una persona di mia fiducia per avere un messaggio in scrittura automatica di Andrea che era un carissimo amico direi come un fratello per mio marito trapassato nel 94 per un incidente stradale.
Il contenuto del messaggio mi colpì particolarmente iniziava così:
“NOVITA’, NOVITA’. LO DICO PERCHÉ’ COSÌ’ E’, E LUI (si riferiva a mio marito) DOVREBBE CAPIRE, PERO’ SAPPI AMICO MIO TERRENO, NON SEMPRE LE NOVITÀ’ PIOVONO BEATE FELICI GIOCONDE, NON SEMPRE LE PROVE (che esiste un’altra dimensione) ARRIVANO COME PIOGGIA COME LAMPI.
TU DOVRESTI CREDERE, SEMPLICEMENTE CREDERE LE PROVE ARRIVERANNO COPIOSE GRANDI SOLENNI SOPRATTUTTO DENTRO DI TE, PERCHÉ’ QUANDO TU CREDERAI, FINALMENTE CAPIRAI IL VALORE DELLA VITA, LA CAPACITA’ DI AMARE, LA CAPACITA’ DEL VERO AMORE.
Ritornata a casa lessi a mio marito appunto il messaggio,ma la sua sofferenza era ancora talmente grande che non riusciva ad accettare quelle parole.
Pochi giorni dopo, io e Ale (mia figlia) decidemmo di andare a far ordine nella soffitta, fra le varie cianfrusaglie Ale trovò un’anello e mi chiese se poteva tenerlo non avevo idea a chi appartenesse ma acconsentii ugualmente.
La mattina dopo Ale si svegliò venne in cucina come era solita fare e prese da sopra una mensola l’anello che aveva trovato il giorno precedente me lo diede e mi disse:che Tanya ex fidanzata di mio marito trapassata in un incidente stradale nel 96 (premetto che la bambina non l’aveva mai vista )le era apparsa in sogno e le aveva detto che quell’anello era suo e che avrebbe voluto che io lo indossassi il che mi ha fatto riflettere ma non ci diedi molta importanza pensando che magari mio marito ne avesse parlato.
Al rientro a casa di mio marito gli chiesi spiegazioni in merito all’oggetto ma lui rimase molto più stupito di me allora chiedemmo ad Ale di descriverci la persona che aveva visto nel suo sogno dalla sua descrizione mio marito confermò che era proprio Tanya.
Questa vicenda in qualche modo ha modificato la nostra vita di sicuro quella di mio marito da quel giorno ha preso coscienza che esiste un’altra Dimensione al di fuori della nostra e le NOVITÀ’ a cui Andrea si riferivano non potevano essere che queste.

 

»Storie Vere