Crea sito
» Angeli Blu «
» Rubriche «
» Speciali «
» Servizi «
@-AngeliBlu-@
 
 

»Rubriche

Benvenuto
La gerarchia secondo la Cabala
Diversamente dalla tradizione cristiana, la Cabala ebraica dedica moltissimo spazio alla ricerca dei nomi sacri degli Angeli.
Nella nostra epoca la parola "Cabala, Cabbala, Kabbala o Qabalah" ha perso molto del suo significato arcano.
Per molti la Cabala è legata solo alla numerologia. La Cabala è anche numerologia, ma è soprattutto lo studio sul lato nascosto delle cose, sulle simbologie e le corrispondenze fra le cose terrestri e quelle celesti.

Questa parola deriva da "conoscenza" o "rivelazione" ed ha un significato profondo e venerabile quanto le Sacre Scritture. Sono stai necessari secoli per estrapolare dalla Torah, i rotoli dei testi sacri, nomi e funzioni degli Angeli tutelari.

Gli studiosi delle scienze rabbiniche hanno confrontato e interpolato tra di loro le parole sacre per estrarre da esse "il Nome Segreto", l'ineffabile e impronunciabile nome che avrebbe messo il comune mortale in contatto con l'angelicità.

Le indicazioni disponibili dicono che i nomi sono formati dai tre versetti misteriosi del capitolo 14 dell'Esodo, uno dei cinque libri di Mosè.
Ogni versetto è formato da 72 lettere. Il nome di ogni Angelo è formato a sua volta da tre lettere ebraiche più la terminazione IAH, AEL, EL, o IEL, IAEL, che sono nomi divini attribuiti a diverse schiere di Angeli. Secondo la tradizione i nomi degli Angeli che abitano nelle dimore dell' EST e dell' OVEST terminano per EL, IEL, e IAEL, mentre quelli che risiedono al NORD o al SUD terminano in IAH o AEL.

Attraverso queste indicazioni i cabalisti hanno tratto i 72 nomi degli Angeli.

Ogni Angelo porta con sé un "attributo divino", come un mantra, che è anche il dono che porta al suo protetto e che, come mi ha detto Nadav, corrisponde ad un nome di Dio.

Esistono quindi nove cori angelici governati da un Arcangelo, formati ciascuno da otto gerarchie, per un totale di 72 Angeli Serventi che Dio ha predisposto per l'esplicito compito di istruire e custodire gli uomini.

Ciascuno di questi Spiriti Serventi occupa 5 gradi dello zodiaco, cioè "domina" per cinque giorni all'anno, cedendo poi il passo all'Angelo successivo.

L'anno Celeste inizia il 21 marzo, a mezzanotte.

Non si tratta dell'Angelo Custode personale (per conoscere il suo nome dobbiamo aspettare che sia Lui a comunicarcelo, attraverso il sogno, la meditazione, l'ascolto interiore) ma dell'Angelo Custode reggente il periodo in cui siamo nati e che porta a noi i doni corrispondenti. Sono perlopiù doni spirituali.

 

»Angeli


Created 19.09.2000-Copyright ©by Angeli Blu 2000 -2010
2010